Home Notizie Old Ultime Intervista a P. Don Vito

Intervista a P. Don Vito

332
0

Intervistando Don Vito…

Presidente delLa
Cupola

 

 

 

Presidente Don Vito, innanzi tutto complimenti per la promozione in Serie A. A chi dedica questa  conquista?

Dedico la promozione alla Famigghia, senza la quale non sarei potuto giungere a questo traguardo. Si ricordi… prima di tutto u rispettu per la Famigghia… e poi tutto il resto.


Ad agosto, al termine delle aste, ha subito pensato di riuscire a raggiungere la A al primo anno di Fantapilu? Lei e il Real Siderno siete le squadre più competitive della Serie B?

Ho subito “sperato” di riuscirci, anche perché avevo fatto a tutti gli addetti ai lavori delle offerte che non potevano rifiutare. E poi, con la volontà e con le buone maniere si può ottenere tutto. Tutti abbiamo qualcosa a cui teniamo e non vogliamo che , malauguratamente, gli succeda qualcosa! Lei non ha qualche caro a cui tiene tanto? Vorrebbe che gli succedesse una disgrazia? No! E noi neppure!
Adesso mi vuole offendere? Il Real Siderno è una squadretta che ha avuto la fortuna del principiante. Vedrete l’anno prossimo che fine farà. Tornerà da dove è venuta.
(continua…)

Il Presidente Samà G, assieme al Dott. Festa non hanno mancato appuntamento per criticarla, sempre e comunque. Come mai questi attriti?

Quando un quaqquaraqquà sa di non poter arrivare a un certo livello, disprezza chi può arrivarci. E così ha fatto l’opposizione cagna composta principalmente dai due soggetti che mi ha appena menzionato. E poi gli attriti con la Longobarda sono radicati storicamente e inamovibili. Resteranno perennemente tali. Il dott. Festa è solo un pupo nelle mani del suo puparo: il Samà. Proverò a toglierglielo dalle mani.

Come festeggerà la promozione e con chi? I tifosi, la sua squadra, gli amici, non aspettano altro!

Partirò subito per Nuova York dove mi aspettano per un’operazione in grande stile. Una svolta ai vertici delLa Cupola. Se tutto va come deve andare, l’anno prossimo potrò assicurare nomi del calibro di Ronaldinho e di Totò Schillaci!


Per il prossimo anno si parla già di partita a rischio "La Cupola – Longobarda". Cosa dobbiamo aspettarci?

Voi niente di particolare… una partita come le altre. Loro invece… e che volete farci? È la vita!

La promozione ormai è raggiunta, ma le ultime due partite la vedranno impegnata prima con il WGW e poi con il Real Siderno. Spettacolo assicurato o le ambizioni sono finite assieme alla promozione?

Farò giocare i livelli bassi delLa Cupola: gli aspiranti picciotti… quelli che devono ancora giurare fedeltà alla Famigghia. Loro sanno che se vincono diventano picciotti. Se perdono? Sentite condoglianze…

CONDIVIDI

Commenta l'articolo se hai voglia...